Il vento batte la fiacca


2011, la prima turbina galleggiante del mondo, al largo del Portogallo

L’eolico in Italia e un po’ in tutto il mondo sta vivendo un momento di stanca. Dopo i grandi successi degli anni scorsi, che lasciavano presagire un’espansione esponenziale delle installazioni, i tassi di aumento del 2011, comunicati da Eurobserver e tradotti da Qualenergia, non possono che lasciare l’amaro in bocca. In Italia invece di raddoppiare, com’era immaginabile guardando le tendenze, gli impianti attivi sono passati da 5800 a 6700 megawatt , e in tutta Europa l’aumento è stato così modesto che è calata la quota complessiva del mercato energetico per il vento. In ogni caso nel mondo oggi risultano attivi 238 gigawatt eolici (dieci anni fa erano 31 e vent’anni fa solo 3!) di cui 40 installati l’anno scorso. Il paese più eolico è naturalmente la Cina, con oltre 62 GW, anche se la Ue nel suo complesso ne sfoggia 94, ben più anche degli Usa, fermi a 47 GW.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...