Ritardo climatico


...le temperature globali, gentilmente aggiornate dagli Usa all'inizio di ogni anno

Qualche giorno fa un gentile collega mi ha passato un annuncio di agenzia che dice così: “(AGI) – Roma, 25 mag. – L’aumento della temperatura a livello globale e in Europa, osservato negli ultimi decenni, è inusuale. In particolare, in Italia il 2009 e’ stato il diciottesimo anno consecutivo con anomalia termica positiva, con un valore medio per il territorio nazionale che si colloca al quinto posto nel periodo che va dal 1961 ad oggi. Questo e’ quanto emerso dall’Annuario dei dati ambientali del 2010, presentato questa mattina a Roma dall’Istituto superiore di protezione e ricerca ambientale (Ispra). Analogamente ai tre anni che lo hanno preceduto, per il nostro paese il 2009 e’ stato un anno sensibilmente piu’ caldo della norma con un’anomalia media di + 1,19 gradi C.” Ma dico io, siamo nel maggio 2011 e lo stato (Ispra) in gran pompa ci informa sulle anomalie termiche del 2009? e il 2010? Nell’era dell’informazione in tempo reale non è questo il sistema di suscitare interesse per la questione climatica. Le due istituzioni (Cru e Ncdc) che pubblicano le temperature medie del globo fanno a gara nei primi giorni del nuovo anno per informarci sull’andamento del precedente, con i dati di tutto il mondo. Qui da noi per sapere come sono andate le cose bisogna aspettare 17 mesi? Anche questa è l’Italia che non va. Credo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...