Il nucleare fa male alle rinnovabili


...verdissima e antinucleare...

Qualcuno spaccia il ritorno al nucleare come un buon sistema per gestire la transizione del sistema energetico italiano verso le fonti rinnovabili. Nel caso vi venga voglia di dar retta a simili panzane, prima scaricate e date una letta all’interessantissimo libretto “Sistemi per il cambiamento” pubblicato quest’anno dalla GEF (Green European Foundation), la cui traduzione in italiano è stata presentata a Roma qualche settimana fa durante l’iniziativa “L’ecologia al governo”, presieduta dalla ex parlamentare verde europea e presidente dei verdi europei Monica Frassoni (foto). Nel testo si argomenta con dovizia di particolari sul ruolo tutt’altro che benefico svolto dal nucleare in quei paesi, come la Germania e la Spagna, in cui esso convive con fonti rinnovabili (in particolare eolico) in forte crescita. Scoprirete così che nei giorni di forte vento e bassa domanda in questi paesi, o si ordina alle centrali eoliche di interrompere la produzione per lasciare spazio a quella nucleare, oppure si regala la corrente in eccesso ad altri paesi (in alcuni casi addirittura si pagano dei soldi perché essa venga ritirata, come se fosse un rifiuto, siamo alla pura follia…). Il tutto perché le grandi centrali nucleari (e anche quelle a carbone) una volta avviate vanno tenute accese al massimo, pena forti danni economici per i gestori (leggasi Enel).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...