Nazionalismo eolico


007 in gonnella

La Scozia fa parte del Regno Unito ma ha squadre di rugby e di calcio che partecipano separatamente dall’Inghilterra ai tornei internazionali, e ha anche un forte Partito nazionalista (il cui più famoso esponente è l’attore Sean Connery, foto) che dal 2007 regge il governo di Edinburgo, pur senza avere la maggioranza del locale parlamento (e poi diciamo male della politica nostrana…). Il primo ministro scozzese Alex Salmond ha recentemente dichiarato che il suo paese potrebbe raggiungere l’autosufficienza elettrica con le sole fonti rinnovabili (vento e maree) entro quindici anni. Questa dichiarazione segue la sua recente decisione di incrementare l’obiettivo fonti rinnovabili dal 50% all’ 80% entro il 2020 (notare che l’obiettivo europeo è appena il 20% per la stessa data). Secondo il Guardian, che segue attentamente e criticamente le gesta e le parole di Salmond, il governo scozzese si appresta a mettere in campo una banca d’investimenti dotata di 360 milioni di sterline di capitale da investire entro l’anno nel settore “low carbon”. I critici fanno rilevare che il governo è minoritario, che intanto si continua a usare tanto carbone e uranio, ecc. Fatto sta che in Scozia proseguono le installazioni di centrali eoliche marine e di generatori elettrici sommersi e le centrali atomiche esistenti verrano dismesse. Forza Sean.

Annunci

Un pensiero su “Nazionalismo eolico”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...