Treni e clima


Trattiamoli meglio...

Ha messo un piede sul binario e ce l’ha tenuto per un’ora, impedendo così al treno stracarico di pendolari di muoversi dalla stazione di Santa Margherita Ligure. Con questo gesto Maurizio Carnevali avrà senz’altro dei guai giudiziari (il reato si chiama interruzione di pubblico servizio) ma si è meritato la medaglia di eroe dei pendolari ferroviari. Bistrattati dal sistema morettiano, che punta tutto sulle Frecce Rosse dell’alta velocità e che li trascura colpevolmente, i pendolari ferroviari sono una categoria importante per la salvaguardia dell’ambiente e del clima. Assoggettandosi ogni giorno a ritardi e sovraffollamento prendono il treno, spesso in combinazione con la bicicletta, evitando così di usare l’auto privata e di inquinare l’aria per andare al lavoro. Dovrebbero quindi godere di un trattamento in guanti bianchi e  invece sono costretti dall’esasperazione a proteste clamorose come quella di giovedì scorso in Liguria. C’è qualcosa da cambiare al vertice FS.

Annunci

1 commento su “Treni e clima”

  1. Ecco, hai messo davvero il dito nella piaga.
    Leggevo l’altro giorno che Moretti (D’Alemiano di ferro ma confermato al suo posto dal centrodestra per i “brillanti risultati”) ha riportato in pareggio le ferrovie.
    E’ vero che la scorsa settimana ho fatto Torino Bologna in due ore anziche’ quattro, e sembrava un sogno – o un incubo se penso ai 57 euro one way- ma la vita di tutti i giorni e’ diversa.
    Noi pendolari siamo trattati come le bestie, treni sporchi, vecchi, scomodi, sovraffollati, indegni di un paese civile.
    Il servizio e’ molto peggiorato, i collegamenti Modena-Bologna e viceversa del mattino diminuiscono e diventano piu’ scomodi ogni volta che cambia l’orario, per non parlare dei continui rincari in cambio… di niente
    Se poi uno da Modena deve recarsi a Lodi, capoluogo di provincia fino a pochi anni fa collegato egregiamente, il viaggio diventa un’avventura ed il cambio a Piacenza pressochè obbligatorio.
    Dei ritardi degli eurostar city del pomeriggio sulla tratta Bologna – Modena (unici treni decenti che al mattino hanno eliminato) che facciamo, ne parliamo o sorvoliamo?
    Se vai sui binari i pendolari li riconosci subito dalle facce, che portano impresso il DISGUSTO DA TRENO.
    Sentivo un collega di Lecco che fa il pendolare con Milano, anche lui e’ stremato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...